Questo articolo è stato letto: 521 volte

Dicembre 2010

Libro del Mese

Questo mese vi consigliamo:

Titolo: L’umanista Informatico

Autore: Brivio Fabio

Anno: 2009
Edizioni: Apogeo
Pagine: 240
Formato: 12x19,5 cm
Prezzo: 7,90 Euro

RECENSIONE

Questo libro è per gli umanisti curiosi, che pensano di poter dare un contributo importante - con l'informatica - nel mondo del lavoro, in particolare in quei settori dove l'informazione è la prima risorsa e la comunicazione vitale. Non è vero che chi ha studiato  una disciplina umanistica non ha attitudini "tecnologiche", perché l'informatica, a qualsiasi livello, è traducibile in un linguaggio. E l'umanista, forte degli anni passati a studiare documenti e lingue definite dal migliore computer in circolazione - il cervello umano - può facilmente comprendere e utilizzare questi linguaggi. Basta cambiare approccio e andare all'essenza della tecnologia, le macchine per quanto sofisticate non raggiungono la complessità della mente umana. Il linguaggio utilizzato nel libro è molto informale e le spiegazioni piuttosto fruibili, il contenuto sprona gli umanisti scoraggiati ed è di immediata comprensione anche per i non addetti ai lavori. L’autore non risulta per nulla privo d’ironia.

 

Recensione a cura di Dott. Piero D’Oro

 

Vi segnaliamo:

 

Titolo: Il Mondo Digitale

Autore: Ciotti Fabio - Roncaglia Gino

Anno: 2010
Edizioni:
Laterza
Pagine:
520
Prezzo:
22,00 Euro

Per  tutti i lettori di ogni età interessati a conoscere più da vicino i vari aspetti della rivoluzione tecnologica e culturale che stiamo vivendo.

Per la prima volta, un manuale di questo tipo integra una presentazione chiara ed accessibile degli ‘strumenti’ della rivoluzione digitale (dal computer alle reti, dalla televisione satellitare digitale alle interfacce per la realtà virtuale) e dei principi di base del loro funzionamento, con una riflessione critica sulle loro caratteristiche e sulle prospettive future. Compaiono così nel libro sezioni finora di norma assenti nei manuali di questo genere: dalla riflessione sul concetto di ciberspazio ai cambiamenti nella didattica scolastica e universitaria resi possibili dall’uso delle nuove tecnologie.

 

Vi consigliamo:

Titolo:Computer Crime

Autore: Marco Strano

Anno: 2000
Edizioni: Apogeo
Pagine: 352
Prezzo: 21,00 Euro

Il mondo digitale si avvicina velocemente a quello reale. E le reti telematiche, d'altra parte, rispecchiano la realtà che le ha create. Contengono scienza, cultura, opportunità di lavoro, informazione, amore, arte, solidarietà, politica e tutto ciò che è positività e progresso, ma anche pornografia, truffatori, terroristi, pedofili, mafiosi, come del resto la vita che si articola fuori dal ciberspazio. Il libro cerca di comprendere quale significato assume per la delinquenza il processo di digitalizzazione sociale e quali dinamiche legate al ciberspazio possono influire sulla criminalità. Il libro descrive alcune delle forme più significative di computer crime e riporta le esperienze di ricerca di un gruppo di criminologi.

 

TORNA ALL'INDICE