Questo articolo è stato letto: 530 volte

Febbraio 2011

Libro del Mese

Questo mese vi consigliamo:

 

Titolo: Dipendenze senza Sostanza

Autore: Autori Vari

Anno: 2010
Edizioni:
Psiconline
Pagine:
152
Formato:
15x21 cm
Prezzo:
20,00 Euro

RECENSIONE

Il volume raccoglie gli atti del 1° Convegno Nazionale "Dipendenze non da sostanza: Terapia e Prevenzione", svoltosi a Firenze l'8 novembre 2008. Le nuove dipendenze, tra queste le Internet Dipendenze, la Dipendenza da Cellulare, il Gioco d'azzardo patologico, la Dipendenza Sessuale, la Dipendenza Affettiva, lo Shopping Compulsivo, la Dipendenza da lavoro si caratterizzano per l'assenza di una dipendenza da sostanza, ma per la presenza di distorsioni dello stile cognitivo, comportamenti compulsivi e problematici, ossessioni, disturbi di personalità, difficoltà relazionali e affettive, isolamento e ritiro sociale. La presenza di diversi contributi offre al lettore la possibilità di farsi una propria opinione ma al tempo stesso propone soluzioni che non possono ovviamente considerarsi univoche. Il volume ci guida comunque verso la comprensione di un fenomeno che fin troppo spesso sfugge alla vista di chi lo vive in prima persona, ci piace ribadire che le dipendenze senza sostanza sono effimere e s’insinuano nelle nostre vite in maniera silenziosa e quasi impercettibile ma non per questo sono meno devastanti delle dipendenze da alcool o droga.

 

Recensioni a cura del  Dott. Piero D’Oro

 

Vi segnaliamo:

Titolo: Psicopatologia delle realtà virtuali

Autore: Vincenzo Caretti, Daniele La Barbera

anno: 2001
edizioni:
Masson
pagine:
224
prezzo:
21,00 Euro

 

Questo volume nasce da una ricerca italiana sui nuovi fenomeni psicologici e psicopatologici correlati alla diffusione di Internet, dei videogiochi e della realtà virtuale; esso è il frutto del lavoro di psicologi, psichiatri e psicoterapeuti di notevole prestigio a livello nazionale con l'intento di sollecitare  riflessioni sulle dinamiche delle esperienze possibili nel cyberspazio, sulle nuove identità e i nuovi ruoli che si creano all'interno delle esperienze virtuali e sulla condizione di coloro, soprattutto bambini e adolescenti, che sono, tra tutti, i soggetti più esposti al forte impatto delle trasformazioni in corso. Il libro fornisce quindi strumenti teorici ma anche concretamente operativi per orientarsi in una realtà così variegata e rapidamente evolutiva. 

 

Precursore,  più attuale che mai!

 

Vi Consigliamo:

Titolo: Comunità Virtuali. Parlare, incontrarsi vivere nel ciberspazio

Autore: T. CANTELMI, C. DEL MIGLIO, M. TALLI, A. D'ANDREA

anno: 1999
edizioni:
Piccin
pagine:
352
prezzo:
19,75 Euro

"Attraverso questo libro vogliamo offrire a tutti coloro che sono interessati una sorta di punto di partenza su cui discutere e dal quale procedere, attraverso ricerche scientifiche sempre più accurate, verso una serena definizione del problema. La stessa Rete è stato luogo di discussione e dibattito. Con nostra sorpresa quindi abbiamo trovato moltissimo materiale on-line che ci riguardava: eravamo citati, discussi e spesso insultati in varie chat, alcuni siti riportavano in modo di volta in volta diversa le notizie tratte dai mass media sui nostri lavori, siamo venuti a conoscenza che alcuni nostri dati erano stati ripresi dalla stampa e dalle televisioni di altri Paesi. Molti navigatori si sono mostrati arrabbiati, scettici, diffidenti, hanno ipotizzato complotti contro la Rete, tentativi di demonizzazione per scopi non ben definiti e alcuni, infine, ci hanno accusato di voler psichiatrizzare lnternet. Le critiche sono in parte giustificate: l'eccessivo clamore dato dai mass media ai nostri primi e ancora incerti dati clinici ha giustamente irritato gli utilizzatori di lnternet, che hanno percepito una sorta di sorprendente ed incomprensibile attacco alla Rete. Condividiamo comunque il richiamo a non fare inutili allarmismi: i problemi psicopatologici lnternet-correlati sono per alcuni psichiatri e psicologi, tra cui noi, affascinanti e nuovi, ma questo non vuol dire affatto che la Rete sia un qualcosa di pericoloso da evitare. La verità è che la Rete delle Reti è la vera, grande ed inarrestabile novità che caratterizzerà il Terzo Millennio: come ogni novità porta con sé nuove problematiche.”

Così Cantelmi nel 99’ oggi sappiamo chi aveva ragione..

 

TORNA ALL'INDICE