Marzo 2011
Questo articolo è stato letto: 516 volte

Marzo 2011

Libro del Mese

Questo mese vi consigliamo:

 

   

Titolo: Roboetica: spunti di riflessione
Autore: Antonio Monopoli
Anno: 2007
Edizioni:
Prima Edizione
Pagine:
100
Formato:
15,2x22,9 cm  
Prezzo: 
Cartaceo 15,80 Euro, E-Book 10,00 euro
 

RECENSIONE

Nel volume il dr. Monopoli approfondisce l’esame della Roboetica. L’obbiettivo che si pone è quello di sollecitare una riflessione  del lettore invitandolo a scorrere con gli occhi della mente le prospettive future che si intravedono per il nostro futuro ed evidenziando le problematiche etiche ad esse connesse. Nei prossimi anni ciascuno di noi dovrà confrontarsi con i cambiamenti, anche profondi, che la presenza quotidiana dei robot avrà nella nostra vita. Puntuale ma apprezzabile solo da chi riesce ad essere intellettualmente lungimirante.
 
Recensioni a cura del  Dott. Piero D’Oro

 

Vi segnaliamo:

cybercultura
 

Titolo: Cybercultura

 

Autore: Pierre Lèvy

anno: 1999
edizioni: Feltrinelli
pagine: 256
prezzo: 21,69 Euro

“Le tecnologie hanno un’impatto?” Questa è la domanda che si pone l’autore nel primo capitolo. La risposta che diamo noi è: “ certamente si! ”, per questo motivo riteniamo che questo libro non possa non avere un posto di rilievo in qualsiasi libreria degna di questo nome, Monumento!
 
 

Vi Consigliamo:

Titolo: Socializzazione virtuale. Bambini e Tv nei nuovi scenari tecnologici

Autore:  Greco Giovannella

Anno: 2000
Edizioni: Rubettino
Pagine: 166
Prezzo: 10,33 Euro
A distanza di 57 anni dalla nascita della televisione italiana, in uno scenario profondamente mutato rispetto a quello in cui la TV andava affermandosi, l'allarme sui pericoli della socializzazione televisiva dei minori non accenna a diminuire, anzi tende costantemente a rinnovarsi. Il saggio analizza le trasformazioni avvenute, contestualmente, nell'universo della comunicazione, nei processi di socializzazione e nelle nuove generazioni che come è sempre accaduto sperimentano nuovi modi di stare al mondo ma la domanda è : “adesso chi li sta guidando?”